Conifere – come riconoscerle

Le conifere sono piante antiche e sempreverdi, che caratterizzano da sempre i nostri paesaggi.
Questi tipi di piante possono crescere sia in modo naturale, che possono essere piantati in giardino, siepi e in alcuni vasi.

Il loro nome viene dal greco e significa “portatori di coni“. Una loro caratteristica principale sono le loro foglie a forma di ago.

Varie specie di conifere

Vastissima è la gamma, e le specie si aggirano intorno alle 500 circa. Una caratteristica però che le unisce è la versatilità. In poche parole queste piante hanno bisogno di poche cure – ottime per le persone alle prime armi, perché si adattano in modo naturale alle stagioni.

Sono piante che si riconoscono subito soprattutto dal profumo che emanano – essenza e resina. Bisogna ricordare prima dell’acquisto però, che occorre valutare se la tipologia scelta è adatta o adattabile al vostro giardino in base alla loro altezza. Vediamo insieme le varie tipologie.

  • Nane: sono ottime per la decorazione dei propri giardini o terrazzi. La loro altezza non arriva a superare il metro di altezza.
  • Medie: queste tipologie, in 15 anni possono arrivare a misurare dall’ 1 ai 5 metri.
  • Grandi: adatte ai grandi giardini e parchi possono arrivare fino ai 100 metri di altezza.
Tra le tante conosciute, alcune sono davvero famose:
  • Cipresso: a forma di candela con tronco dritto e rami eretti.
  • Pino austriaco: resistente al freddo, forma larga e conica e i suoi aghi hanno verde intenso.
  • Picea excelsa: il famoso “Albero di Natale”
  • Picea pungens: a forma di palla, e con foglie sfumate di un colore blu.
  • Pinus pinea: chioma a ombrello e tipico dei paesaggi mediterranei ha aghi verdi e riuniti a gruppi di tre, e coni globosi e grandi.
Terreno ideale per le conifere

Si sà, un buon terreno è la base per la salute delle piante. Le conifere, hanno bisogno di un terreno sempre concimato e scioto. Il loro terriccio, deve sempre sempre composto da un materiale isolante, Un composto di humus di corteccia e di sabba e un buon terreno da giardinaggi.

Conifere selvatiche

In Italia, soprattutto nelle aree più montuose, vi sono moltissime varietà di conifere selvatiche che possono raggiungere altezze sorprendenti. Le più importanti sono senza alcun dubbio i pini – un arbusto sempreverde appartenente alla famiglia Pinaceae.
Altri ma non meno importanti sono gli abeti bianchi, abeti rossi e i larici.

 

 

La Cura

Curare le piante è un attività che in qualche modo ci riconcilia con la vita e con la natura. Curandole, le aiutiamo ad essere sane, rigogliose e belle.

Principalmente ci sono tre azioni da compiere:

Irrigazione: come detto precedentemente, la cura delle conifere è davvero semplice in quanto per l’innaffiatura bisogna bagnarle soltanto durante il primo anno dopo la messa a dimora, circa ogni 3 giorni.
Concimazione: di solito queste piante non hanno bisogno di nessuna concimazione. Raramente, quando la conifera viene potata frequentemente, essa ha bisogno di un nutrimento quali i fertilizzanti in modo da poter rafforzarsi.
Potatura: quest’azione viene svolta sporadicamente in modo da poter conservare la loro forma regolare.

 

Scegliere le piante giuste per lo spazio di cui disponi è fondamentale. Affidati a Noi per la progettazione e realizzazione del tuo giardino. Il nostro personale, altamente qualificato e specializzato ti darà l’opportunità di visitare questo parco del verde e rispondere a tutte le curiosità.